greenconcept | LAB

Laboratiorio di Ispirazione, Riflessione e Nuove Tendenze

Archive for dicembre 2008

Comunicazione Avanzata

leave a comment »

green_concept_lab_2

Strategie di Comunicazione Avanzata

Creare un una nuova linea di comunicazione è fondamentale e ancora più quando si tratta di web dove la promozione del brand deve necessariamente e periodicamente assumere un lato creativo, funzionale, di assoluta avanguardia e innovativo. E l’innovazione è dunque un processo iterativo che inizia con la percezione di un nuovo mercato e/o di una nuova opportunità oltre ad essere strettamente legata al concetto di competizione. Ed una caratteristica che un’innovazione di successo deve possedere possono essere sintetizzate in:

  • Multidimensionalità, interessando aspetti quali la tecnologia, ma anche le conoscenze di mercato e le capacità organizzativo-gestionali;
  • Appropriabilità, in quanto l’innovazione di successo deve essere sfruttata e sostenuta dall’organizzazione che l’ha generata;
  • Immaterialità, in quanto il risultato dell’innovazione è dovuto alla valorizzazione.

Tutti concetti sostenuti da un forte cambiamento in atto nel comparto del Web dove le nuove dinamiche imposte dal Web 2.0 e dal prossimo Web 3.0 spesso si scontrano con momenti di non preparazione e inefficienza aziendale a rispondere a queste dinamiche in continuo cambiamento che pongono utenti ed aziende ad un approccio strategico all’acquisto (di prodotti e servizi) in continuo cambiamento. Puntare ad un progetto di comunicazione che interessi solamente un web site, significa non capire come le dinamiche tecnologiche e di conseguenza sociali cambino e soprattutto non utilizzare i nuovi canali messi a disposizione dalle diverse piattaforme che puntano a concetti di:

  • Promozione;
  • Scambio;
  • Ascolto;
  • Condivisione.

Web Experience

La scarsa capacità innovativa è oggi una delle principali cause della perdita di competitività da parte delle aziende italiane che inibisce al contempo le potenzialità di crescita. Il fatto ancor più preoccupante è che in molte aziende la pipeline che funge da incubatrice per future innovazioni è desolatamente vuota. Agire utilizzando strategie di comunicazione trasversale e creativa che riflettano i nuovi valori acquisiti dall’azienda è quindi un surplus eccezionale per creare opportunità di sviluppo aziendale multilevel.

Social Media Experience

È necessaria una Social Media Roadmap che significa combinare il successo di un’attenta strategia di comunicazione con una collaborazione efficace focalizzata sulla condivisione delle informazioni. Dove è possibile realizzare un piano adatto sia per i venditori che cercano profitto dalle applicazioni Web 2.0 – 3.0, sia per organizzazioni e utenti finali che cercano di sfruttare la capacità di questi strumenti e tecnologie di prossima generazione. Far leva su piattaforme web innovative dove si fa leva su contenuti creati e facilmente distribuiti in tutta l’impresa attraverso intranet, extranet  e il pubblico di internet.

Una strategia di comunicazione che inglobi le novità offerte dal Web 2.0 è una scelta ottimale perché significa acquisire quella flessibilità necessaria per concentrare i compiti connessi con lo scambio di contenuti, la consegna e l’archiviazione, intorno ad una serie di attività di collaborazione ad hoc e processi di business.

Questo metodo è eccezionale per rafforzare i rapporti con i clienti e i partner, migliorando la comunicazione interna. Tutti sono in grado di utilizzare un servizio di mail ed un web site e la maggioranza degli utenti trova questi strumenti efficaci per una comunicazione e condivisione delle informazioni base. Le aziende ora hanno la necessità di sfruttare in pieno queste risorse e possibilità collaborazione oltre ad estendere la propria rete di conoscenze.

Progettazione di un Modello di Comunicazione Strategica

Che la comunicazione e le relazioni pubbliche abbiano acquisito in questi ultimi anni un’importanza crescente per le imprese, e per le organizzazioni in generale, non è una novità. Ma che siano diventate una funzione, e un ruolo, così importante per i processi di governance strategica delle imprese al punto da rappresentare uno dei principali fattori del loro successo, questa sì, è davvero una novità. In un’esauriente teoria dell’organizzazione la comunicazione dovrebbe occupare un posto centrale perché la struttura, la dimensione, il campo di attività dell’organizzazione sono quasi interamente determinati dalle tecniche di comunicazione.

Redarre così un piano di comunicazione innovativo significa creare un progetto che illustra le strategie, le attività, i tempi e le risorse che saranno impiegate per raggiungere gli obiettivi di comunicazione del nostro prodotto/ servizio e dell’azienda. Questo avverrà in due fasi:

  • Preliminare: dove si tratta di un primo approccio strategico, con l’intera rosa di possibilità di sviluppo e la progettazione di materiali innovativi adatti all’azienda.
  • Operativo: scende nella fattibilità tecnica e nei dettagli logistici delle attività, degli strumenti e dei media.

Il percorso metodologico dinamico che porta alla progettazione e alla costruzione del piano di comunicazione prevede quattro macrofasi. Si tratta di un percorso a tappe che ricorda anche le dinamiche e le tecniche che regolano, e non a caso, la relazione amorosa di conquista tra due persone.

[ 1 ] – Brand & Market Insight: è la fase iniziale di analisi del mercato, dei concorrenti e dei pubblici chiave.

[ 2 ] – Strategy & Planning: l’analisi strategica, la creazione dell’idea e la costruzione di alleanze.

[ 3 ] – Management & Control: l’implementazione operativa delle attività, il controllo di gestione del budget.

[ 4 ] – Return & Evaluation: misurazione dei risultati e impatto in termini di vendite, notorietà e reputazione.

Nella redazione del piano di comunicazione si susseguono e si incrociano attività di raccolta di informazioni (briefing, indagini interne ed esterne), attività di analisi (scenario competitivo, strumenti di media relations, campagne pubblicitarie), generazione di idee creative (eventi, concorsi, campagne) e azioni di misurazione dei risultati (articoli della rassegna stampa, visitatori on-line, contatti televisivi, partecipanti agli eventi ecc.). Dopo diversi step e il lancio ufficiale del progetto il piano diventa dinamico, come dinamica è la realtà e le complesse relazioni che la compongono e i diversi media a disposizione.

L’assoluto Social Media Marketing e Posizionamento strategico nel Web viene integrato grazie ad un approccio innovativo che vede l’interazione di protagonisti e la creazione di componenti tecnologiche diverse. L’ecosistema di attori che si sviluppa attraverso la progettazione e la creazione di un progetto web che mira ad essere innovativo, rispecchiare e promuovere i nuovi valori aziendali ed espandere il suo mercato, è composto da:

  • Creatori: Costruiscono contenuti sociali, scrivono su blog, pubblicano video e altro contenuto facilmente distribuibile (componente intorno al 18%);
  • Critici / Clienti: Rispondono ai contenuti pubblicati, pubblicano recensioni, commenti nei blog, partecipano a forum e editano articoli di tipo Wiki (componente intorno al 25%);
  • Collettori / Utenti – Clienti: Organizzano contenuti per sé, ripubblicano articoli, votano nei diversi Social Networks i contenuti, connettono fra loro persone tramite piattaforme come MySpace e Facebook (componente intorno al 12%);
  • Spettatori: Consumatori sociali dei contenuti pubblicati, leggono blog, guardano video, leggono forum, leggono feedback da altri utenti (componente intorno al 48%);
  • Inattivi: Non producono né contenuti sociali ne contributi di qualsiasi tipo (componente intorno al 44%).

Human Experience

In conclusione al di là del piano di comunicazione e promozione aziendale è opportuno affrontare la realizzazione del progetto di comunicazione avanzata tramite 4 step che comprendono:

[ 1 ] – P > Persone: Valutare i protagonisti del progetto (interni, collaboratori, partner).

[ 2 ] – O > Obiettivi: Pianificare mete a breve, medio e lungo termine.

[ 3 ] – S > Strategia: Pianificare come le relazioni con clienti e i nuovi mercati possono essere affrontati e cambiati a nostro favore.

[ 4 ] – T > Tecnologia: Valutare e scegliere le migliori tecnologie di promozione aziendale e sociale nel web.

Annunci

Written by Daniel Casarin

dicembre 23, 2008 at 3:44 pm

Pubblicato su Strategie

Ottimizzazione e Re:Design

leave a comment »

green_concept_lab6

Ottimizzazione e Re-design d’Impatto per una Strategia di Comunicazione Olistica

Eliminare il concetto di rifiuto e recuperare risorse: System Design, Lifecycle Design, Lifecycle Assessment – creando uno schema dei processi attuali per identificare punti d’intervento e per ripensare l’attività in modo da creare cicli chiusi. Questo avviene attraverso un’attenta analisi, un progetto ed un processo dinamico che coinvolge azienda, corporate sustainability consulting ed un creativo che possano in modo sinergico creare un nuovo metodo trasversale di sviluppo.

Ad esempio il Systems Thinking è uno strumento innovativo applicabile a qualunque attività e settore della produzione, che abbinato a processi di biomimesi è in grado di creare delle opportunità spesso inaspettate e sicuramente d’avanguardia senza dimenticare il lato di responsabilità sociale (valore aggiunto per l’azienda).

e consegue che …

I vecchi prodotti si trasformano in nuovi acquistando valore e rispecchiando i nuovi valori aziendali e i traguardi raggiunti (eliminazione di sprechi, utilizzo di risorse locali, progetti sociali, etc) creando un nuovo vantaggio competitivo. Le campagne marketing tenderanno, utilizzeranno e sottolineeranno questi nuovi valori acquisiti con modalità innovative e soprattutto pertinenti (qui si può trattare di “dematerializzazione” di supporti dando preferenza a quelli virtuali come Web e Information Technology).

Questo fatto per una azienda può dimostrarsi come un controsenso ma durante questa trasformazione aziendale si tenderà a sostituire valore con i valori puntando a nuovi prodotti di servizi, media innovativi e trasversali (quindi espansione attraverso nuovi mercati) in questo caso servizi di comunicazione che rispecchiano comunque la strategia di ottimizzazione e i valori acquisiti. Obiettivo per questi nuovi prodotti e servizi è quello di intercettare le istanze di quel numero sempre crescente di persone consapevoli e informate che sentono un forte senso di responsabilità ambientale e sociale, problematiche che destano viva preoccupazione e allarme sociale.

Written by Daniel Casarin

dicembre 17, 2008 at 11:17 am

Pubblicato su Strategie

Tagged with ,